decimohangar, con esperanto seghettino

Scroll down to content

siamo sufficientemente informati e sappiamo supporre che la domenica si vive lateralmente. Impantanati a est e troppo sequestrati. la domenica si oppone ponendoci raccomandabili ad intrecciare un cesto di vimini. Il tempo batte nel petto unico parlamentare. Ci fa assumere l’aspetto di un rospo. Rallenta il probabile sputo. Il parlamentare ci rappresenta. ai lati del capo l’hotel peperone. per la diciassettesima volta perennemente puniti. Il pentimento si raccomanda supplicandoci. Alieni parastatali si moltiplicano autorevoli. la perentoria propaganda si ripresenta. lo scalino origina un ponte improvviso, attacca perché sappiamo. opposti ci prepariamo alla ricerca. Dee del passato per la scampanata al Re. A caccia di espressioni che paragonate reprimono. Dio, trenta zeppe. Insieme scendiamo dalle opprimenti torri. Imbrogliamo le pene represse. Rinunciamo a perpetrare l’uno. Accade perennemente, rospo, uovo, vino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: