critica filosofica

il critico musicale Gino Castaldo l’ultimo suo libro “Il romanzo della canzone italiana” (Einaudi) su Repubblica di oggi: <<C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones , metteva “kush” sta per erba e “sciroppo” per un particolare sciroppo per la tosse che procura un discreto sballo>>  insomma fa il verso Sfera Ebbasta alle canzoni pacifiste di un tempo.

No, sempilcemente non è un’artista le “canzoni pacifiste” dei Beatles o dei Rolling Stones si annoverano nell’arte contemporanea  non abbisognano di ulteriori correzioni, dalle mie parti si dice stai facendo il parassita, il mistero su un mistero inconcepibile , probabile scimmiottamento di Jim Morrison malriuscito, vista la giovane età può ancora impegnarsi a farlo davvero l’artista è vero che i libri non si bruciano ma le canzoni si.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: