l’arcana lingua del punk

Mick Jones: <<Quando arrivarono i Clash la situazione era questa: non potevi andare a comprarti un disco perché già sapevi che sarebbe stato un disco di merda…>>

1976 o giù di lì, ed era questa la situazione anche in Italia lo svago principale era trovare parole nuove, nel quartiere tutti avevamo un soprannome, sempre alla ricerca di scantinati o garage dove leggere riviste introvabili o arnesi indecifrabili solo che a differenza degli inglesi la stampa nazionale non si interessò mai a noi come movimento da poter sfruttare economicamente, in primis perché c’era chi controllava almeno dalle mie parti, poi gli eccessi proprio non interessavano al mio gruppo guardavamo con diffidenza tutto ciò che sembrava difficile e tutto sommato non naturale da poter prestare a moltiplicatori gnè gnè , tranne la musica ed ognuno aveva le sue preferenze non c’era unanimità, non ricordo perché scelsi i Clash tra gli stranieri (si usavo questa parola) a distanza di tempo era perché avevano una punta di immodestia che non sconfinava era sempre allacciata al ritrovo.

red grey feathered festival mask
Photo by Thibault Trillet on Pexels.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...